Giornata Sindrome Down

Il 21 marzo 2012 ricorre il 7 ° anniversario della Giornata Mondiale della Sindrome di Down e per la prima volta nel 2012 questa giornata sarà ufficialmente celebrata dalle Nazioni Unite.

Ogni anno la voce delle persone con sindrome di Down, e coloro che vivono e lavorano con loro, cresce più forte. Ma c’è ancora molto di più che possiamo fare.

“Sindrome di Down International”  incoraggia i nostri amici in tutto il mondo per scegliere i propri temi, attività ed eventi per contribuiscano ad aumentare la consapevolezza di ciò che la sindrome di Down è, che cosa significa avere la sindrome di Down, e come le persone con sindrome di Down hanno un ruolo vitale nella nostra vita e comunità.

Internet è un potente strumento per sensibilizzare e incoraggiare le persone a celebrare Giornata Mondiale della Sindrome di Down attraverso i propri siti web, blog e siti di social networking. Tuttavia, vogliamo creare un unico luogo di incontro dove tutti possono condividere le loro esperienze e pubblicizzare le loro attività.

A questo scopo è stato creato un sito dedicato www.worlddownsyndromeday.org.  Nel 2012 questo sito è stato aggiornato con nuove funzionalità che permette una più ampia condivisione di attività ed eventi con la comunità globale.

Lo scopo è quello di creare una sola voce globale per difendere l’integrazione, i diritti e il benessere delle persone con sindrome di Down il 21 marzo.

_________________

Solidarietà: Sparagna al Valle occupato per giornata Sindrome Down

Roma – Ambrogio Sparagna, con il Coro Popolare diretto da Anna Rita Colaianni, sposano la causa dei disabili e dei diritti sociali negati. Gli artisti infatti si esibiranno, mercoledì 21 marzo alle 21, al Teatro Valle occupato, a Roma, in occasione della settima Giornata Mondiale della Sindrome di Down, quest’anno ufficialmente riconosciuta dalle Nazioni Unite.

Promossa dall’Associazione Italiana Persone Down – sezione di Roma Onlus, la serata intitolata ‘Canta che ti passa’ alternerà momenti corali ad altri solistici in cui Sparagna si accompagnerà all’organetto, coniugandoli con il teatrino delle ‘guarattelle napoletane’, antichi burattini a guanto di tradizione cinquecentesca, animati dall’attore Maurizio Stammati. L’ingresso è libero a sottoscrizione, e l’incasso della serata permetterà in particolare di sostenere attivamente il progetto ‘Che fai sabato sera?’, rivolto a 48 persone con sindrome di Down maggiorenni, che vede impegnati 6 operatori.

  1. Nessun commento ancora.

Devi essere collegato per inviare un commento.