Andare oltre allo scontro

Fino a che la politica sarà quella dell’uno contro uno questo nostro paese non si rialzerà dal fossato di melma in cui lo hanno adagiato.
Ho più volte fatto questo ragionamento e lo voglio ripetere ora: vanno votate le persone e non gli schieramenti. c’è gente che ha sempre sostenuto di stimarmi come artista, come uomo, come persona onesta e ora, solo perchè sono candidato nella parte “avversa”, mi reputa un cialtrone, un buffone, e cosi via. mi chiedo: ma è davvero tanto difficile riuscire a capire che l’onestà è onestà sempre, da qualsiasi lato stia?
Capisco la mancanza di fiducia atavica a cui tutti i politici, da un lato e dall’altro, ormai ci hanno portato, ma che senso ha dire: tanto è sempre uguale, se poi non si vuole provare a cambiare lo stato delle cose?
Sostengo che bisogna puntare sulle persone di cui ci si fida e non perchè ne si debba ricevere in cambio qualcosa.
Ci troviamo sempre di più con una classe politica di un’ignoranza mostruosa, senza idee, pronta a pigiare un bottone in cambio di un lauto stipendio.
Ma è proprio questo quello che vogliamo?
Chi non vuole avere fiducia in me è liberissimo, ci mancherebbe, ma almeno si scegliesse una persona di cui si fida, che stima, che conosce come persona onesta, che sia a destra o a sinistra non importa, e lo aiuti ad arrivare li dove si decide la sorte di tutti quanti. ripeto, è solo tanta acqua pulita che può togliere l’acqua sporca dalla bacinella.
  1. Nessun commento ancora.

Devi essere collegato per inviare un commento.