L’ A M O R E


Amore,sentimento intenso e totalizzante che muove la vita, guardando Eros come fonte di massima felicità e come origine di stoltezza.

Alla fine l’amore è davvero solo una malattia e neppure la più bella, bensì la più spaventosa che esista.

L’amore è desiderio che attrae e unisce gli esseri viventi e coscienti in vista di un reciproco bisogno di completamento.

L’amore implica una sorte di rottura di sé, perché l’altro lo attraversi.

L’amore deve essere un’incondizionata consegna di sé all’alterità.

Allora davvero l’amore si pone come radicale sovvertimento della stabilità dell’ordine, dell’identità, della proprietà che sono regolati dalla legge del giorno, la quale nulla sa della passione per la notte che inabissa ogni stabilità e ogni identità diurna, perché possa farsi strada amore.

L’amore è violazione dell’integrità degli individui, è toccare con mano i limiti dell’uomo.

Nietzsche diceva: “Tutto ciò che è fatto per amore è sempre al di là del bene e del male…».

 

Un abbraccio

 

Paolo Iorio

  1. Nessun commento ancora.

Devi essere collegato per inviare un commento.