Sono giorni di una vita
Che non ti esce una parola
Ti trascini dentro casa mentre fuori il mondo vola
E non riesci neanche a piangere
Ora il sogno se n’è andato
C’è l’impronta del tuo piede
Sul mio cuore calpestato…

A volte ci sono orme così profonde sul nostro cuore che diventano irrimediabilmente solchi e che rimarranno lì per sempre..a ricordarti di quanto hai sofferto, di quanto ci hai creduto, di quanto hai maledetto il giorno in cui hai donato il tuo cuore…
Sebbene la vita vada avanti, e il tempo lenisca il dolore e alla fine ci si renda conto di valere molto di più di come si è stati trattati; sicuri che in giro, da qualche parte,c’è qualcuno che ti amerà per come sei, è inevitabile che ti ritornano vivi, e spesso, i momenti in cui il ricordo è nitido e il dolore una ferita ancora da rimarginare…
Non c’è un motivo o un perché..tornano e basta e se non altro ci ricordano quanto siamo capaci di amare e di rendere felice una persona…
Non sono attimi di debolezza, ma attimi della nostra vita che contiene gioie e dolori…
Non significa ritornare indietro, ma solamente non dimenticare…perché ci sono persone o fatti che nella vita non ci abbandoneranno mai, volenti o nolenti.
Bisogna solamente imparare a conviverci anche se questo potrebbe voler dire, in certi momenti, rivivere le sofferenze del passato.
La nostra maturità sta proprio nel saper convivere con loro, anche se so che è difficile…non sapete quanto (forse, qualcuno di Voi…lo sa ancora meglio di me…) !
Mentre scrivo non posso far a meno di pensare a chi ha scaturito questa mia riflessione e provo solo una grande pena ma anche tanta rabbia…e penso sia normale!
Alla causa di tutto ciò vorrei dire che ne sono riconoscente, in fondo, di avermi aiutato a diventare ancora più forte..ancora una volta!
Ma tutto ciò non riuscirà a farmi smettere di credere in me stesso ed in ciò che credo…questo MAI !
Un abbraccio forte…forte.Paolo